Donne: sempre più spesso loro a gestire i progetti di sviluppo di Caritas nel mondo

Dando alle donne istruzione, accesso al lavoro e a condizioni di lavoro dignitose, fornendo loro assistenza sanitaria e accesso ad altri servizi di base, la fame e la povertà non sarebbero più una condanna che si trasmette di generazione in generazione.

Donne siriane rifugiate in Libano. Qui ritratte, nella Valle di Bekaa, costrette a lavorare per pagare l'affitto dei campi in cui si trovano le loro tendopoli.
Donne siriane rifugiate in Libano. Qui ritratte, nella Valle di Bekaa, costrette a lavorare per pagare l’affitto dei campi in cui si trovano le loro tendopoli.
Le voci delle donne potrebbero essere udite e il loro potenziale finalmente esprimersi.
Molte donne nel mondo lavorano portando sviluppo, ciascuna nel proprio campo.
Raramente ricevono premi o riconoscimenti, ma sempre più spesso gestiscono e guidano progetti di sostegno e sviluppo promossi dalla Caritas nel mondo.

Una donna vende pesci in un campo profughi fuggiti dalla violenza nella Repubblica Centrafricana.
Una donna vende pesci in un campo profughi fuggiti dalla violenza nella Repubblica Centrafricana.
Le donne dimostrano affidabilità, serietà, impegno, si distinguono per la ricchezza della loro sensibilità, della loro intuizione, della loro generosità e costanza, hanno insito nel cuore il desiderio di benessere dei propri figli e delle comunità di appartenenza, investono le loro energie nel presente con lo sguardo già attento al futuro.
Strumenti di orticoltura forniti da Caritas alle popolazioni delle Filippine che hanno perso tutto dopo il devastante passaggio del tifone Haiyan nel 2013.
Strumenti di orticoltura forniti da Caritas alle popolazioni delle Filippine che hanno perso tutto dopo il devastante passaggio del tifone Haiyan nel 2013.
Ancora fino al 31 ottobre, dietro l’Edicola Caritas, vi aspetta la mostra fotografica Donne, cibo e sviluppo: le storie delle donne e i progetti della Caritas nel mondo raccontate per immagini.
Annunci