Mondialità, cibo per tutti, guerre dimenticate: ecco il fine settimana di Caritas

Ci aspettano molti appuntamenti importanti e davvero ricchi questo fine settimana.
Se avete in programma una visita a Expo, almeno uno di questi incontri non potete perdervelo: noi vi aspettiamo.

Venerdì 11 settembre, ore 11-13

cibo_guerraCibo di guerra. Nutrire il pianeta oltre i paradossi
(Conference Center)

Si parte venerdì mattina, 11 settembre 2015, con “Cibo di guerra”: la presentazione del 5° Rapporto sui conflitti dimenticati, in un’edizione “Speciale Expo” che indaga in modo particolare il condizionamento reciproco tra guerre, cibo e beni alimentari.

Alla presentazione interverranno don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana, Gianfranco Brunelli, direttore de Il Regno e il cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente di Caritas Italiana.

Qui e qui maggiori informazioni sulla mattina di venerdì

Venerdì 11 settembre, ore 14.30-16.30

voci_territorioVoci del territorio. “Una sola famiglia umana cibo per tutti: è compito nostro”
(Conference Center)

Nel pomeriggio, sempre di venerdì 11 settembre, spazio alle storie e alle buone prassi, con “Voci dal territorio”: la presentazione degli esiti della campagna Una sola famiglia umana. Cibo per tutti  inaugurata da Papa Francesco nel dicembre 2013 e chiusa proprio a Milano a maggio durante il Caritas day in Expo – in vista dell’imminente Assemblea Generale ONU sulle prospettive degli Obiettivi del Millennio.

Qui le informazioni sul pomeriggio di venerdì

Venerdì 11 settembre, ore 17.30

wpid-wp-1441812309246.jpeg“Dopo Expo vorrei… Prima gli italiani e dopo gli stranieri?”
(Mini padiglione Caritas)

Alle 17.30, nella piazzetta antistante l’Edicola Caritas, il secondo incontro degli AperiCaritas per il ciclo “Dopo Expo vorrei…”, in cui si discuterà di Milano di fronte agli italiani impoveriti dalla crisi economica e ai siriani in fuga dalla guerra.

Ha senso privilegiare i primi a discapito dei secondi?
Mettere gli uni contro gli altri?
Aiutare prima gli italiani e poi gli stranieri?
O non è più conveniente capire le diverse ragioni di entrambi e cosa unisce due drammi apparentemente così distanti?

Interverranno: don Massimo Mapelli, responsabile del progetto Emporio di Cesano Boscone (ne abbiamo parlato qui), Silvio Tessari, responsabile Medio Oriente e Nord Africa di Caritas Italiana e Monica Ferrari, operatrice umanitaria impegnata nei campi profughi siriani in Libano.

L’incontro sarà condotto dall’inviato Rai Donatella Negri.

Sabato 12 settembre 2015, ore 11.30-13.30

nutrirepianetasipuoNutrire il pianeta si può. Oltre i paradossi del cibo
(Conference Center)

Sabato 12 settembre 2015, invece, ci sarà il convegno “Nutrire il pianeta si può. Oltre i paradossi del cibo”.
Si tratta di un evento promosso da Caritas insieme ad Aggiornamenti Sociali, Arcidiocesi di Milano e Pime.

Relatore principale della tavola rotonda sarà il cardinale Peter Turkson, presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace.
Oltre a lui anche il vicario episcopale della diocesi di Milano e presidente di Caritas Ambrosiana Luca Bressan e tre esperti/testimoni: José Magalhaes de Souza, di Caritas Brasile, che si soffermerà sulla rilevanza della partecipazione sociale per combattere la povertà in Brasile, Suzanna Tkalec, di Caritas Internationalis, illustrerà alcune buone pratiche nella gestione degli aiuti alimentari nei Paesi del Sud del mondo, e Riccardo Moro, economista, racconterà contenuti e obiettivi della campagna “Sulla fame non si specula”. Moderatore sarà Paolo Foglizzo, della redazione di Aggiornamenti Sociali.

Al termine della tavola rotonda i partecipanti riceveranno alcuni suggerimenti per una visita “ragionata” all’Expo, coerente con i temi affrontati nei due giorni precedenti, da effettuare in autonomia nel pomeriggio.

Qui e qui ulteriori informazioni

Annunci