#DopoExpoVorrei… Parliamone agli aperitivi del venerdì all’Edicola Caritas

edicola fiori«Dopo Expo vorrei…».
Siamo entrati ormai negli ultimi due mesi dell’Esposizione Universale di Milano.
Tra sessanta giorni il sito espositivo chiuderà, quasi tutto sarà smantellato, qualche padiglione sarà ricostruito altrove, ma noi ci stiamo già chiedendo: cosa rimarrà dopo tutto questo?
Cosa dei temi che abbiamo affrontato, che abbiamo voluto fortemente portare all’attenzione dei visitatori noi di Caritas?
Non vogliamo arrivare impreparati al 31 ottobre, già da ora iniziamo a chiederci: che città vogliamo, che Italia vogliamo, che società vogliamo costruire “dopo Expo”?

Parlatene con noi: vi invitiamo tutti i prossimi venerdì a un aperitivo-incontro nella piazzetta antistante l’Edicola Caritas affacciata sul Decumano, proprio dentro Expo.

Saranno incontri di confronto tra un esperto e un testimone, sollecitati da un giornalista, a partire da una domanda: quale contributo l’Esposizione deve lasciare alla città nell’ambito nel quale sono impegnati.

Si parte questo venerdì, 4 settembre, alle ore 17.30, con il tema “La Città, i migranti, l’accoglienza”.
Ne parleranno, insieme a tutti i visitatori di Expo che vorranno partecipare, il direttore di Caritas Ambrosiana don Roberto Davanzo, e Gado Ali, ex profugo, intervistati da Davide Parozzi, caporedattore di Avvenire.

Cosa c’entrano i migranti e la questione dell’accoglienza con Expo?
Quali scelte operare per garantire a tutti l’accesso al cibo è la grande questione che sta alla base dell’Edicola Caritas e alcuni dei padiglioni più fedeli al tema dell’Esposizione. Proprio la mancanza di cibo e la corsa all’accaparramento delle risorse e delle materie prime è all’origine dei conflitti che – come conseguenza – stanno spingendo verso l’Europa, l’Italia e – nello specifico – a Milano migliaia di profughi e migranti.

Anche nei venerdì successivi affronteremo temi caldi e al centro del dibattito oggi, per dare la nostra proposta di “Milano dopo Expo”.

Il dibattito dei venerdì continua anche sui social media, in particolare attraverso l’account @caritasinexpo, con l’hashtag #DopoExpoVorrei.
Partecipate anche voi.

A questo link il comunicato ufficiale.

Annunci