C come Compassion. Anche Caritas alla parata #ShareHumanity

C come Caritas, C come Compassion.

Marco, Sara, Erminia e Ilaria, quattro dei ragazzi del servizio civile dell’Edicola, hanno partecipato come rappresentanti di Caritas alla parata #ShareHumanity organizzata nel pomeriggio in occasione del World Humanitary Day celebrato dall’Onu in Expo e in tutto il mondo.

Partita dal media centre e giunta fino al padiglione svizzero, i partecipanti alla parata hanno attraversato tutto il Decumano di Expo portando ciascuno una grande lettera in polistirolo che formavano le parole chiave della giornata:

compassion, unity, dignity, solidarity,
engagement, lifesaving, impartiality, inspire

«Ognuno di noi ha il potere e la responsabilità di ispirare i nostri amici per un mondo più umano», ha detto Rashid Khalikov, direttore OCHA Ginevra, dando il via alla manifestazione.

Gli ha fatto eco Giuseppe Sala, commissario unico di Expo: «Celebriamo il potere della collaborazione e della condivisione delle conoscenze e idee, che è lo scopo di Expo».

Qui la gallery dei saluti istituzionali:

I gruppi in preparazione, prima della parata

La parata si è conclusa con alcune testimonianze di organizzazioni impegnate in ambito umanitario.

Annunci