Fabrizio Boca, lo chef del presidente Mattarella al Refettorio Ambrosiano

Fabrizio Boca, a sinistra nella foto
Fabrizio Boca, a sinistra nella foto

Fabrizio Boca è chef al Quirinale da 23 anni, cioè da quando ne aveva 23. Oggi cucina per Sergio Mattarella, ma lo ha fatto per Giorgio Napolitano, Carlo Azeglio Ciampi, Oscar Luigi Scalfaro.
E domenica, invece, si è messo – insieme ai colleghi del Club des Chefs des Chefs – ai fornelli del Refettorio Ambrosiano.

«Una giornata fantastica, quella di oggi, un’esperienza unica. Da anni, noi del Club, siamo abituati a cucinare insieme, anche per cene di beneficenza o esperienze forti, come una cena che abbiamo preparato a Tel Aviv per israeliani e palestinesi insieme. Cambiano le religioni, le nazionalità, le culture, ma l’essere umano è sempre uguale, è questo il messaggio che dovrebbe passare da iniziative simili».

E, sul loro lavoro odierno, ha commentato positivamente la possibilità di cucinare con gli scarti: «Questo è un posto bello e inaspettato. La cucina fatta bene e molto funzionale. In più, l’idea di aprire il frigorifero e doversi inventare un menù in quel momento è la sfida che ti fa tirar fuori tutta la creatività».

Annunci