#LaudatoSi | Non sostituire il lavoro umano con il progresso tecnologico

«Siamo chiamati al lavoro fin dalla nostra creazione. Non si deve cercare di sostituire sempre più il lavoro umano con il progresso tecnologico: così facendo l’umanità danneggerebbe sé stessa.
Il lavoro è una necessità, è parte del senso della vita su questa terra, via di maturazione, di sviluppo umano e di realizzazione personale.
[…] Tuttavia l’orientamento dell’economia ha favorito un tipo di progresso tecnologico finalizzato a ridurre i costi di produzione in ragione della diminuzione dei posti di lavoro, che vengono sostituiti dalle macchine. È un ulteriore modo in cui l’azione dell’essere umano può volgersi contro sé stesso».

«Laudato si’» – Enciclica di Papa Francesco

Foto: Guido de Mozzi
Foto: Guido de Mozzi

L’immagine che accompagna il passaggio dell’Enciclica di Papa Francesco Laudato Si’ fa parte della parete fotografica del padiglione della Santa Sede: un’onda fotografica che rappresenta la fame dell’uomo, materiale e spirituale, le ferite del corpo, del cuore, della mente, del creato.

Annunci