Dai banchi al sito Expo, quando la scuola parla di diritto al cibo

wpid-wp-1431004364599.jpegArrivare all’Edicola di Caritas Internationalis, per questi ragazzi, non è come visitare un qualunque altro padiglione.

Per loro, il percorso proposto qui è familiare.

Sono le terze superiori dell’istituto Bertacchi di Lecco: loro, durante quest’anno scolastico, hanno già avuto la possibilità di approfondire i temi del diritto al cibo, dell’alimentazione, del problema della fame – nel mondo come in Italia -, dello spreco. Lo hanno fatto con l’aiuto di alcuni operatori della Caritas Ambrosiana che, insieme ai loro insegnanti, hanno organizzato delle lezioni speciali durante le ore scolastiche.

wpid-wp-1430992660321.jpegOggi sono qui, in Expo, l’evento mondiale che dovrebbe far riflettere sul “nutrimento del pianeta”, a visitare l’Edicola attraverso cui Caritas porta la sua risposta: la condivisione è la chiave per moltiplicare le risorse.

«È sicuramente un “padiglione” significativo, fa riflettere, commenta Elena, una delle studentesse».

«È bello vedere che il messaggio della Caritas si sta diffondendo – le fa eco Chetra, un compagno – se ognuno risparmia ogni giorno un poco può fare tanto per l’umanità».

wpid-wp-1431004291668.jpegE dagli insegnanti che li accompagnano anche una proposta: «La presentazione dell’opera d’arte di Vostell avrebbe potuto essere accompagnata dal dono di una briciola di pane a tutti i visitatori – pensa la professoressa Simonetta – avrebbe potuto essere un gesto che rappresentava in modo reale il tema della condivisione».

Annunci