Gli artisti di Panamà che cantano per chi non ha pane

Alzano il loro canto per chi non ha pane.

Sono un gruppo di giovani musicisti vicini alla Caritas di Panamà che hanno scritto una canzone, “Levanto mi voz por quien no tiene pan”, ormai diventata la colonna sonora della campagna internazionale One human family. Food for all
(Qui la campagna nella versione italiana).

Senti la canzone:

Gli artisti panamensi Maríaestelí Rios e Carlos Samaniego, a cui si sono aggiunti anche i cantanti Angélica Quintero, Evaristo Gonzalez, Annita Castillo, Niudska Beitía e Oliver Portillo, hanno creduto nel progetto di comunicare la campagna per la lotta alla fame e di smuovere le coscienze sul tema attraverso la musica e si sono per questo riuniti sotto il cappello di “En la Roca”, la pastorale della comunicazione della Conferenza Episcopale panamense e della Caritas locale, e portano ora la loro voce a Milano all’Expo.

Saranno anche loro, infatti, in piazza Duomo la sera del 18 maggio, quando con una grande serata di arte, musica, fede, riflessone e condivisione Milano darà il benvenuto ai delegati delle 164 Caritas nazionali in arrivo per il loro Convegno internazionale in programma per il giorno successivo.

Il 19 maggio – il Caritas Day in Expo – nell’auditorium di Expo, alla presenza di personalità religiose, civili, di istituzioni internazionali e dei 350 rappresentanti delle Caritas di tutto il mondo viene ufficialmente chiusa la campagna mondiale One human family. Food for all, inaugurata da Papa Francesco nel dicembre 2013, e ne vengono presentati i risultati. Dopo la conferenza della mattina le Caritas regionali presentano le proposte e le misure che saranno suggerite ai rispettivi Governi nazionali in tema di diritto al cibo.

Annunci