Michela, da oggi in servizio civile per Expo

wpid-6.jpg
Michela, da oggi in servizio civile per Caritas e Expo

Michela sfoggia un grande sorriso, oggi che inizia il suo anno di servizio civile. Madre pugliese e padre olandese, è nata in Olanda ma da quando aveva un anno vive a Monza. Oggi di anni ne ha 23 e si è laureata da pochissime settimane in scienze dell’educazione.

Mentre studiava ha accumulato esperienze interessanti e molto forti. «Ho fatto la baby sitter a bambini con delle difficoltà: mi sono presa cura di un bimbo down e ho seguito una bambina con problemi di dislessia e discalculia. Il rovescio della medaglia di questa avventura che inizio oggi è che purtroppo ho dovuto lasciarli», racconta.

E poi il lavoro in carcere: «Ho gestito per un anno, fino a qualche giorno fa, la biblioteca del carcere femminile di Monza. La mia tesi di laurea ha riguardato proprio le esperienze educative con le donne in carcere».

Oltre alla biblioteca, ha portato avanti un progetto sul cibo con le donne africane, è entrata nel penitenziario di Monza, in quello di Bollate e all’Icam di Milano – una struttura in tutto simile a una casa che ospita madri detenute insieme ai propri figli, bimbi con meno di tre anni.

Ora lavorerà per sei mesi all’interno di Expo, mentre i successivi sei mesi sarà a disposizione dell’Area Carcere di Caritas Ambrosiana, e tornerà a lavorare in questo campo. «Credo che sarà una grande occasione formativa, e spero poi, nella vita, di continuare la mia professione proprio come educatrice dentro le carceri».

Buon lavoro a Michela e agli altri 109 giovani che da oggi sono in “servizio civile”!

Sul sito Expo in diocesi il racconto della cerimonia di investitura

Annunci

One thought on “Michela, da oggi in servizio civile per Expo

I commenti sono chiusi.