Cesano Boscone: la spesa di Giovanni al supermercato solidale

emporio
L’Emporio della solidarietà di Cesano Boscone

Giovanni ha trentadue anni, una bimba di tre, una moglie e nessun lavoro.

Lo aveva, fino a qualche tempo fa: faceva il muratore. Ma poi, come tanti, tantissimi, lo ha perso – manco a dirlo – a causa della crisi. Il suo era l’unico reddito familiare e senza stipendio la famiglia di Giovanni non è riuscita più a pagare l’affitto, le bollette, a volte nemmeno la spesa per mangiare.

Quando qualche mese fa per loro è arrivato lo sfratto esecutivo con l’intervento della forza pubblica, a sostenerli c’era già la Caritas locale. Per loro hanno trovato un piccolo alloggio temporaneo, e per Giovanni anche un lavoro con la cooperativa Impresa Etica Sociale, che tra le varie attività conta la realizzazione di pallets con legname di recupero altrimenti destinato al macero.

La famiglia di Giovanni è anche una delle 150 che oggi hanno una “credit card” per poter fare acquisti all’Emporio della solidarietà di Cesano Boscone, una sorta di supermercato solidale dove persone aiutate dalla Caritas locale per motivi economici possono fare la spesa  a prezzi calmierati con una tessera a punti, caricata secondo il numero dei componenti familiari e della presenza di bambini.

L’Emporio della solidarietà è aperto da gennaio ed è stato presentato ufficialmente in questi giorni. «Questo luogo – dice don Massimo Mapelli, responsabile per la Caritas Ambrosiana della zona pastorale dei comuni che si trovano a sud e a est di Milano – è la risposta che proviamo a dare in un momento di particolare crisi delle famiglie. Sul nostro territorio in tanti hanno perso il lavoro e molti hanno addosso uno sfratto esecutivo. È salita la domanda alimentare ai nostri centri di ascolto. E non solo è aumentata, ma è anche cambiata la tipologia. Ai professionisti del pacco, quelli cioè che da vent’anni vengono in parrocchia a ritirare viveri e che continueranno a venire per i prossimi venti, si sono aggiunte famiglie nuove, come quella di Giovanni, che mai avrebbero immaginato di rivolgersi a noi».

All’Emporio della solidarietà di Cesano Boscone è dedicato un articolo del numero di marzo del mensile di strada Scarp de’ tenis, in distribuzione ancora per qualche giorno. Leggi l’articolo

Annunci